Prenota una consulenza

Blog

| Il top in cucina, quali materiali scegliere

Il top in cucina, quali materiali scegliere

Il top in cucina, quali materiali scegliere

Guida alle caratteristiche del quarzo e del marmo, per una cucina che rispecchi le proprie esigenze

Se foste intenti a scervellarvi su come comporre la cucina adatta a voi, il blog di ArrediMia è il posto giusto per schiarirvi le idee circa un elemento fondamentale: il top, vale a dire il principale piano di lavoro della cucina. Per compiere questa scelta, bisognerebbe badare sì, all’effetto che vogliamo ottenere dal punto di vista dello stile, ma soprattutto riflettere sulla funzionalità dei materiali e sulle proprie abitudini casalinghe. 

Il mercato offre una scelta molto ampia di materiali, più o meno sintetici, con tante differenze dal punto di vista delle prestazioni. In generale, è preferibile prediligere superfici non porose, quindi prive di spazi in cui si possa ammassare lo sporco ed è buona regola, dopo l’acquisto, chiedere al fornitore le schede tecniche e le eventuali certificazioni di qualità. Di seguito, alcune informazioni sui primi due tipi di materiali.

Il quarzo

Le lastre di quarzo vengono fuori miscelando quarzite e resine, a cui vengono aggiunte altre sostanze, in grado di conferire l’effetto desiderato. All’occhio, questo tipo di materiale presenta dei puntini. Maggiore è la concentrazione di quarzite, più diradati sono i puntini. I migliori top in quarzo sono composti per il 90-93% di quarzite. Esiste in più colori e ha un certo costo. Si tratta di un materiale resistente all’abrasione e all’usura che, in linea di massima, non sopporta detersivi aggressivi, anticalcare o a base di cloro. Il top in quarzo si addice sia a cucine classiche che a cucine moderne

  • foto1
  • foto3
  • foto4
  • foto2

I marmi

Premesso che esistono più qualità di marmo con diversi contrasti cromatici (bianco, nero, rosa, verde…), si tratta di un materiale naturale che invecchia bene, ma che richiede grande attenzione nell’uso: si rovina con aceto o limone, nonché con i prodotti anticalcare. I costi sono molto alti. In alternativa, il laminato o il gres lo imitano egregiamente, evitando una enorme spesa e la relativa cura. Ad ogni modo, il marmo si sposa bene con una cucina come la Layla o con le finiture calde del modello Asolo noce.

 Dopo questa iniziale infarinatura, ti ricordiamo che da ArrediMia il personale è pronto a fornirti ulteriori delucidazioni per comporre una cucina personalizzata sulle tue esigenze.

Torna indietro
footer

Restiamo in contatto!

Seguici sui social per non perdere offerte, occasioni, news, tante curiosità e opportunità dal mondo ArrediMia! E, se ti va, prenota una consulenza e vieni a scoprire lo showroom di casa tua!

Per assistenza post vendita, contattaci su whatsapp:
348 79 10 519

Compila il modulo per essere contattato

Oppure chiamaci al numero

0823 968208